Minimalismo oggi: sottrarre per aggiungere

minimalismoSi parla sempre più spesso di minimalismo per definire la tendenza a vivere con l’essenziale, avere più tempo e spazio per dare più significato alla propria vita.

Il minimalismo non è una novità, ha visto il suo esordio negli anni ’60, un movimento che ha interessato ogni forma d’arte e che ha vissuto una sorta di “ritorno alle origini”. La cultura, l’arte, la musica si è spogliata di ogni forma di fronzolo, di ogni emotività per privilegiare il lato fisico dell’oggetto nello spazio, la parola nella sua essenza.

Ciò di cui si parla oggi è di un minimalismo esistenziale volto a vivere intenzionalmente con meno, cioè a sottrarre “cose” per aggiungere più valore e significato a chi siamo.

Anche tu sei cresciuto pensando che ciò che possiedi ti definisce: beh, sappi che non è esattamente così.

So bene che secondo le leggi del consumismo sei di successo se hai quel tipo d’auto, l’ultimo smartphone, la casa di proprietà, un bel conto in banca, se frequenti certi locali, ma oggi sta emergendo una controtendenza dai sapori Zen.

minimalismoOgnuno ha il proprio percorso di vita e forse anche tu, stanco non solo dell’overload di informazioni, ma anche di essere circondato da troppe cose e persone, hai cominciato a fare un po’ d’ordine nella tua vita e quindi nella tua mente. Come avrai capito questo sentirsi sopraffatti dal “troppo di tutto” è il primo segnale che ti fa fermare un attimo e ti fa riflettere.

Il minimalismo è una risposta o meglio uno strumento di sopravvivenza che ti consente di rimettere te stesso al centro della tua vita e fare la differenza.

Marie Kondo nel suo libro “Il magico potere del riordino” offre interessanti spunti su come iniziare a fare spazio negli armadi per trovarti poi con una vita trasformata. Eliminare ciò che non serve, fare spazio fisico, ti aiuta a svuotare la mente e ritrovare nuove energie. Energie e risorse che puoi dedicare a ciò che veramente desideri o con chi ami.

Per esperienza personale ti garantisco che la sensazione di ben-essere che provi nel vivere solo con ciò che veramente ti basta è incredibile. Ti senti sollevato, alleggerito e la tua mente assolutamente carica. Cambia la vita intorno a te e dentro di te.

Pensa quante cose continuiamo ad accumulare ogni giorno a casa, in ufficio, ovunque: biglietti di concerti, libri che non rileggeremo, vestiti comprati più per noia che per necessità, apparecchi forse usati una volta.

Crearsi una vita minimalista, non significa che sarà triste o povera, tutt’altro. Ti ritrovi con spazio, tempo e risorse che puoi spendere per te stesso e con le persone che ami. Evitando acquisti d’impulso o trendy, riuscirai a fare quel viaggio che sognavi e chissà cos’altro.

Minimalismo per me significa rivedere anche le mie priorità, evitare acquisti inutili solo perché per un momento sono stata rapita dalla bellezza di un oggetto o di un vestito, eliminare il superfluo dalla spesa o nell’uso della tecnologia, dedicare invece tempo a ciò che mi aiuta a crescere.

Eliminando distrazioni come leggere le notizie tutti i giorni, newsletter varie, possedere oggetti, indumenti o fare attività poco rilevanti, porti attenzione su ciò che da più senso alla tua vita, dedichi del tempo al riposo, alla scelta di cibo sano, scegli relazioni che ti nutrono.

Il minimalismo diventa uno strumento utile nel dare valore anche alle tue attività.

Ti concentri su ciò che aggiunge valore, ti aiuta a crescere e ad aiutare gli altri a fare lo stesso. Definisci te stesso, le tue scelte, i tuoi obiettivi e ciò che decidi di avere è ciò che ti basta in questo momento, ed ha un valore per te.

Facendo ordine ed eliminando ciò che è inutile scopri di poter gestire meglio i tuoi tempi da dedicare alla lettura, piuttosto che all’informazione, fare attività sportiva o stare con la famiglia. Eliminando applicazioni o notifiche varie, eviti le distrazioni, ti concentri sul lavoro diventando più produttivo ed efficiente.

Il minimalismo ti consente di fare chiarezza sulla tua visione del futuro e riguarda ogni aspetto della tua vita. Per raggiungere i tuoi obiettivi sperimenterai cambiamenti nella tua quotidianità, in famiglia, al lavoro e anche a livello sociale.

Dando valore al tuo tempo dai valore a te stesso, agli altri e vedrai la differenza.

“La perfezione si ottiene non quando non c’è nient’altro da aggiungere, bensì quando non c’è più nulla da togliere”

Antoine de Saint-Exupéry

Cosa pensi, sei pronto per una vita minimalista?

Lascia un commento non vedo l’ora di sapere cosa ne pensi.

minimalismo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.